martedì 18 settembre 2012

Streghe, Stregoneria e Magia



Streghe, Stregoneria e Magia sono correlati ma non in modo obbligatoriamente univoco.
Con i termini strega o stregone s'intende tradizionalmente una persona che esercita la stregoneria, ovvero si ritiene sia dotata di poteri occulti


La stregoneria o la magia, hanno come scopo quello d’influenzare gli eventi e dominare la natura, compreso l’uomo, servendosi di gesti, atti, formule e rituali.
Il mago o la strega possono far uso sia della “magia bianca”, che della “magia nera”, in quest’ultimo caso essi cercherebbero un accordo con le schiere demoniache (satana,lucifero,asures), per assicurarsi potere, ricchezza, conoscenza.
Purtroppo per ottenere ciò, il mago nero ricorre all’uso di rituali specifici, anche violenti, come le messe nere.

 Si puo' essere Streghe anche non essendo Wiccan. La Wicca rappresenta solo una "via" della Stregoneria, e le sue regole e leggi etiche, morali o altro, non si estendono a tutta la Stregoneria. 
Dato che i termini Strega o Stregone sono spesso erroneamente fraintesi, molti si chiamano semplicemente "Pagani" o "Neo-Pagani" nel parlare con persone che non hanno familiarita' con le complessita' dei diversi sistemi di credenze. 
Ma, come abbiamo gia' detto prima, nello stesso modo in cui non tutti i Cristiani sono Luterani o Cattolici, cosi' non tutti i pagani sono Streghe.

Nonostante un sacco di bizzarre idee sui riti, sulle evocazioni, e cosi' via, la magia e' intorno ad ognuno di noi. Certo, non tutti praticano certi riti, ma la magia non e' solo questo. I riti sono l'applicazione piu' evidente della magia, ma la magia ci circonda.
Se dovessi usare una frase ermetica, direi che la magia circonda ogni cosa vivente, e che e' dentro, prima e dopo ogni cosa vivente.Questa e' una bellissima frase, molto significativa per chi "sguazza" in queste cose, ma per i profani non vuole dire nulla.

 il rito pone la Strega a diretto contatto con gli Dei e con le forse sottili dell’Universo. È un mezzo attraverso il quale è possibile respirare il divino e le dolci fragranze dell’idromele spirituale: l’ambrosia, a quanto pare, non è proprietà privata degli olimpi!
Un rituale è magico, eleva cioè lo spirito della Strega oltre la coscienza ordinaria, permettendole di concepire e sperimentare altri piani esistenziali.

Nella pratica della Stregoneria esistono principalmente due tipi di rituali, celebrati in corrispondenza con i pleniluni ed i noviluni (Esbath) e le quattro Feste del Fuoco nonché i quarti dell’anno (Sabba).




Nessun commento:

Posta un commento