domenica 17 novembre 2013

La Morte e la Fisica Quantistica


La Morte



La morte ha qualcosa di paradossale: pur essendo uno dei momenti più significativi nella vita di una persona, perché la conclude e perché intorno ad essa il pensiero ha elaborato riflessioni e rappresentazioni a non finire, non è traducibile in alcuna esperienza.La vita e la morte sono aspetti naturali che andrebbero vissuti in maniera naturale, secondo le leggi della natura. E nella natura la morte, in realtà, non esiste se non come forma di passaggio. La morte è l'anticamera di una nuova vita. Tutto è trasformazione. Vita e morte fanno parte di un immane processo di trasformazione, di cui noi non vediamo né l'inizio né la fine.Gli animali sanno istintivamente ciò che l'uomo dovrebbe apprendere, e cioè che nel mondo tutto è interconnesso, tutto è interdipendente.Una qualunque religione che predichi un paradiso nell'aldilà e che quindi ponga una netta demarcazione tra vita e morte, è inevitabilmente contraria all'idea di perenne trasformazione. In ultima istanza è una religione che odia la vita in quanto ama solo una possibilità di vita completamente diversa.Religioni di questo genere finiscono nell'alienazione mentale o restano comunque una forma di filosofia rassegnata. Spesso, per evitare queste forme di alienazione, si finisce col credere che l'unica vita possibile sia quella - carica di contraddizioni antagonistiche - che si vive sulla terra e che la morte (da evitare se non da odiare con tutte le forze) costituisca la fine di tutto.

lunedì 23 settembre 2013

Invito al CORSO DI SEDUZIONE e Coinvolgimento Affettivo-Torino MERCOLEDI' 9 OTTOBRE 2013 ore 21



Invito al CORSO DI SEDUZIONE e 

Coinvolgimento Affettivo


(secondo il metodo dell'Ingegneria della Seduzione per raggiungere il successo in ambito sentimentale , lavorativo, sociale)

Conduttore: 



Massimo TARAMASCO (Ingegnere Ideatore del metodo IDS -ingegneria della seduzione-Esperto di Comunicazione Emozionale Subliminale Love Coach e Formatore, Motivational Speaker, Life Coach & PNL Master)


SEDE: UISP TORINO


VIA NIZZA, 102
(vicinanze Piazza Carducci )

DATA : MERCOLEDI' 9 OTTOBRE 2013, ore 21


COSTO: 20 e 


PRENOTAZIONE VIA MAIL A :

 centrostudicomunicazione@yahoo.it

(o via sms a 333 1511703)





PROGRAMMA DEL MODULO



Come acquisire Potenziale di seduzione

La comunicazione Seduttiva Analogica Emozionale
Sedurre, si sa, significa 'portare a sé' l'altro, affascinandolo irresistibilmente. 
La seduzione ha sempre bisogno del confronto con l'altro, che deve essere continuamente conquistato: altrimenti è solo presunzione. 
Seduttori sicuramente si nasce, ma lo si può anche diventare, imparando le strategie della “Comunicazione Analogica emozionale” per vivere 
felicemente le relazioni sentimentali coinvolgendo profondamente le persone che ci interessano
Attraverso la “comunicazione analogica non verbale” imparerai a conoscere e affrontare i tuoi limiti per superarli con strumenti innovativi e pragmatici. 
Un seminario teorico-pratico per conoscere la chiave di accesso alla nostra sfera emotiva e per capire come gestire e affrontare al meglio il mondo che ci circonda, migliorare le relazioni con il partner, i figli, i colleghi di lavoro 

Autocontrollo emozionale

Con il termine Autocontrollo emozionale si intende un insieme di strumenti atti alla miglior gestione delle emozioni ed alla capacità di governare abitudini che normalmente non riusciamo a controllare, abitudini che vorremmo eliminare o all'inverso abitudini che vorremmo acquisire.
Questi strumenti sono suddivisi in tre grandi famiglie:
1.Strumenti immaginativi (autocontrollo mentale)
2.Strumenti comportamentali (autocontrollo interattivo)
3.Strumenti simbolici (autocontrollo simbolico) 

Comunicazione strategica e seduzione analogica in ambito sentimentale e lavorativo

La capacità comunicativa gioca un ruolo fondamentale ormai in qualsiasi 
professione e nella vita privata, tutti sanno esprimersi, ma sono pochi 
quelli che riescono ad ottenere un consenso rapido nei rapporti relazionali della loro vita. 
E’ necessario pertanto imparare strategie comunicative efficaci (tecniche 
evolute di PNL, HDE, IE) per poter stabilire rapidamente un rapporto di 
stima profonda e di forte coinvolgimento in ambito sentimentale con la persona che desideriamo conquistare o riconquistare o in ambito lavorativo con clienti/collaboratori/pubblico/responsabili per poter diventare
comunicatori di successo e sviluppare capacità persuasive.

Linguaggi emotivi secondo l'ingegneria della seduzione 

Distinguere questi linguaggi del corpo e comprenderne il significato all'interno di una conversazione 
o di un'interazione ci dà un enorme vantaggio sul piano interpersonale: possiamo scoprire quello
che l'interlocutore non dice, le cose che nasconde e, talvolta, le emozioni e gli impulsi di cui non
è ancora consapevole. 
Il linguaggio del corpo, conosciuto e studiato sotto l'etichetta di "comunicazione non verbale" ,
ha un peso decisivo in tutti gli scambi comunicativi. 
Si stima che il corpo sia determinante in almeno il 70% (fino al 90%) del messaggio trasmesso.
Imparare a rendere coerente la comunicazione verbale e quella non verbale permette di essere più persuasivi
e chiari migliorando così i rapporti interpersonali.

Vi verranno insegnate tecniche innovative ed estremamente efficaci che vi permetteranno di superare 
molte difficoltà della vita,
come relazionarsi con l’altro sesso, superare un esame o riuscire brillantemente ad un colloquio di lavoro 


L'ingegneria della seduzione (IDS) è la metodologia più moderna ed efficace che studia in modo preciso ed “ingegneristico” tutte le strategie e le tecniche di seduzione formalizzandole in modo chiaro e preciso in modo da renderle fruibili da tutti insegnando in modo pragmatico ed immediatamente applicabile metodologie che ci permettereranno di vivere bene e meglio la nostra vita di “relazioni sociali”.

domenica 15 settembre 2013

Meditazione per il sesto chakra (terzo occhio) e la pineale (riattivazione completa)

Il sesto chakra o terzo occhio, organo energetico avente come corrispettivo fisico la ghiandola pineale (epifisi), garantisce il collegamento tra materia ed energia, corpo e spirito e può dare diverse siddhi (poteri):intuizione, veggenza, forza interiore, creatività. Riattiviamolo con la meditazione.

venerdì 13 settembre 2013

INVITO al'evento GRATUITO SU: SEDUZIONE e COINVOLGIMENTO AFFETTIVO (MERCOLEDI '2 OTTOBRE 2013 ORE 21,00 Presso: UISP TORINO via Nizza 102, TORINO)


COMUNICATO-STAMPA ed INVITO al'evento GRATUITO SU: 
SEDUZIONE e COINVOLGIMENTO AFFETTIVO

Prenotazione TASSATIVA via mail a: centrostudicomunicazione@yahoo.it

(o via sms a 333 1511703)



MERCOLEDI '2 OTTOBRE 2013 ORE 21,00
Presso: UISP TORINO
via Nizza 102, TORINO
 


Relatore: 

Massimo TARAMASCO (Ideatore del metodo IDS -ingegneria della seduzione-Esperto di Comunicazione Emozionale Subliminale Love Coach e Formatore, Motivational Speaker, Life Coach & PNL Master Autore del best seller " INGEGNERIA DELLA SEDUZIONE" ed. Anteprima, SITO: http://www.seduzionevip.comt/ )

VERRANNO INSEGNATE TECNICHE INNOVATIVE ED ESTREMAMENTE EFFICACI CHE VI PERMETTERANNO DI SUPERARE MOLTE DIFFICOLTÀ DELLA VITA, COME RELAZIONARSI IN MODO COINVOLGENTE PER COSTRUIRE RAPPORTI BASATI SULL'AMORE E SULLA CRESCITA
PERSONALE.



Grande opportunità di imparare gratuitamente tecniche e strategie di seduzione e coinvolgimento 

affettivo per FARE INNAMORARE LA PERSONA CHE TI INTERESSA 
Programma  della LEZIONE GRATUITA: 

SEDUZIONE e COINVOLGIMENTO AFFETTIVO ' ( Leggi e "regole" Analogiche e subliminali che governano Innamoramento ed Amore) 

Si parla spesso di seduzione e di tecniche di seduzione in generale. La seduzione fa parte integrante della vita di tutti noi, quotidianamente. Etimologicamente seduzione proviene dal latino “se ducere” e significa “condurre a se”.Le tecniche di seduzione pertanto sono utili per ottimizzare le probabilità di “condurre a noi” le persone che ci interessano non soltanto nelle relazioni sentimentali. Le tecniche di seduzione sono utilissime in ambito lavorativo, nelle amicizie nei rapporti con la famiglia, nei rapporti genitore-figli. Pensate ad esempio cosa potrebbe significare avere nei confronti dei nostri figli un potenziale di seduzione più elevato di quello delle “cattive compagnie” per non dire degli “spacciatori”.Questo tipo di seduzione ci permette di condurre i nostri figli verso idee “buone e giuste” indirizzandoli su una strada potenzialmente costellata di benessere e di successi.Oppure pensate a come potrebbero essere utilizzate le tecniche di seduzione in ambito lavorativo dove spesso la competizione rende tesi e difficili i rapporti interpersonali. 

La seduzione e le tecniche di seduzione ci permettono in questo caso di cambiare, ovviamente in meglio, la nostra vita lavorativa trasformando la “routine” in una splendida opportunità di crescita umana, personale e professionale.

La seduzione e le tecniche di seduzione ci permettono di vivere anche con una qualifica di “dipendenti” la propria condizione lavorativa in modo decisamente più produttivo sia per noi che per gli altri. In sostanza la seduzione ci pemette di passare da un ruolo passivo o al massimo re-attivo ad un ruolo pro-attivo.

La seduzione ci permette di essere “protagonisti” e non “comparse” nella nostra vita- L'ingegneria della seduzione è un nuovo metodo di comunicazione e seduzione che permette di Facilitare l'incontro tra universo maschile e quello femminile; Le metodologie dell'ingegneria della seduzione consistono in:
Tecniche di seduzione che facilitano la conquista dell' anima gemella .
Tecniche di pnl per il miglioramento dell' autostima
Tecniche su come come conquistare una donna e mantenere il rapporto nel tempo
Tecniche su come conquistare un uomo e mantenere il rapporto nel tempo

domenica 1 settembre 2013

Tecniche di manipolazione Mentale - Seconda Lezione


La tecnica della Distrazione qui analizzata consiste nel saturare le capacità cognitive delle menti per renderle ricettive alle suggestioni.
TARAMASCO dott. MASSIMO (Ideatore del metodo IDS: Ingegneria Della Seduzione) Quarantenne, laureato in Ingegneria presso l'Università di Genova ha unito la passione per la Scienza e la Tecnologia a quella per lo studio dei comportamenti umani, soprattutto delle motivazioni, per lo più subliminali che determinano l'innamoramento.
Autore del best seller "Ingegneria della Seduzione" (ed Anteprima) l'ing. Taramasco è un esperto di fisica quantistica e delle sue applicazioni alla Legge Di Attrazione

http://www.seduzionevip.com

Tecniche di Manipolazione Mentale- Prima lezione

Crediamo di decidere liberamente, in realtà siamo spesso vittime di tecniche di manipolazione mentale, sopprattutto da parte dei media, ma anche da parte di persone.
Conoscerle serve per difendersi da esse.
TARAMASCO dott. MASSIMO (Ideatore del metodo IDS: Ingegneria Della Seduzione) Quarantenne, laureato in Ingegneria presso l'Università di Genova ha unito la passione per la Scienza e la Tecnologia a quella per lo studio dei comportamenti umani, soprattutto delle motivazioni, per lo più subliminali che determinano l'innamoramento.
Autore del best seller "Ingegneria della Seduzione" (ed Anteprima) l'ing. Taramasco è un esperto di fisica quantistica e delle sue applicazioni alla Legge Di Attrazione

http://www.seduzionevip.com

lunedì 12 agosto 2013

Crescita spirituale e reincarnazione



Lo studio delle eventuali vite che in cui l'anima si incarna in diverse zone del mare del tempo può contribuire alla crescita spirituale.
Intanto dico subito che si parla per abitudine di vite precedenti.
I termini precedenti (o successive), passate o future non hanno senso.
Infatti la percezione del tempo, di un passato, presente e futuro appartiene al modo delle entità psicobiologiche.
L'anima non ha tempo, quindi tutte le possibili reincarnazioni potrebbero essere accessibili, accedendo a stati di coscienza che possano liberare dai vincoli fisiologici e psicologici e possano far percepire l'essere umano non solo come entità psicobiologica.
In questo senso anche il concetto di Karma perde il significato in cui viene normalmente inteso.
Infatti parlando di karma si intende una legge di causa-effetto, ma questi concetti sono solo umani.Anche la fisica quantistica li stravolge dimostrando che in alcune circostanze sono gli effetti a produrre le cause.
Torniamo al concetto di esplorazione di altre vite di cui apparentemente non siamo consapevoli ed alle possibili interpretazioni ed indicazioni sulla loro esistenza.

L'essere umano, come parte integrante di un universo così multiforme, è a sua volta molto più complesso di quanto comunemente si ritiene. 

 Ogni essere umano ha un'origine divina ed è suo compito recuperare la memoria e la coscienza di questo stato primigenio. L'umanità è parte di un complesso ecosistema che include piante, animali, la terra fino alle diverse forze spirituali; ogni parte è una manifestazione della forza onni-pervasiva chiamata, in tutte le filosofie, "Dio". In questa visione, la ricerca di sé e di Dio coincidono, perché l'essere umano è una "forma-ponte" fra il piano spirituale e quello materiale. Tutti gli esseri umani contengono questa completezza e possono utilizzare se stessi quale elemento di trasformazione per armonizzare la materia e lo spirito. Perché ciò avvenga è fondamentale che gli uomini elevino la qualità della loro relazione con il mondo e con la vita stessa, attraverso le loro azioni

E’ la scienza occulta, che si occupa di investigare la vita che il corpo astrale conduce fino al risveglio, quando cioè riprende possesso del corpo fisico e del corpo eterico. Ciò che si può scoprire per tale via, una volta che sia reso noto, può riuscire senz’altro comprensibile a qualsiasi mente scevra di preconcetti, in quanto i processi del mondo occulto, si rivelano sempre con i loro effetti in quello manifesto. I risultati dell’indagine soprasensibile, rendono cioè comprensibili e chiari, i processi visibili e la vita stessa.L'indagine nelle vite passate passate porta alla comprensione dei legami karmici che tuttora ci legano alla nostra vita quotidiana. Questo aiuta a sciogliere alcuni nodi che a volte non ci permettono di progredire, può liberarci da antiche paure o spiegarci antichi debiti. A volte la conoscenza e la comprensione ci permettono di accettare con fiducia o sopportare con amore anche un pesante fardello, prenderedecisioni importanti o darci la forza per chiudere capitoli dolorosi della nostra esistenza.

Anche se soltanto alcune religioni credono nella reincarnazione (buddisti e induisti), e per la Chiesa cattolica non è considerata un dogma, nei Vangeli ufficiali ci sono accenni sul fenomeno: quando Gesù chiede alla gente chi crede che lui sia, la gente risponde "Tu sei Elia" e Gesù dice "Elia è già tornato e non l'hanno riconosciuto. Elia è Giovanni Battista" (dal Vangelo secondo Matteo).
Se ne parla anche in altri Vangeli apocrifi, come in quello di Tommaso, nel Corano e nei libri agnostici.
Ma cosa ne pensa la comunità scientifica? Esistono veramente le vite passate o no? 
Le teorie finora elaborate per spiegare ciò che può accadere durante una seduta di ipnosi regressiva sono sette e meritano di essere ricordate tutte

1)Teoria della fabulazione cosciente: ritiene che il racconto del soggetto ipnotizzato corrisponda a un sogno guidato. Quando costui racconta all’ipnotista una storia di vita, non serve indagare se è vera o falsa, ma usarla con buona fede per aiutarlo; essa deve solo essere coerente.
2)Teoria delle personalità multiple: spiega che le visioni in regressiva non sono altro che prodotti di atteggiamenti schizofrenici o quasi, cioè appartenenti a parti scisse dell’Io. 
3)Teoria della giustificazione e motivazione, valore simbolico o soluzione di un problema di vita attuale: ritiene che gli episodi emersi in regressiva servono per soddisfare il bisogno del soggetto di trovare una giustificazione per il suo problema, che se non è già stata individuata nel presente viene pertanto estrapolata dal passato.. Questa teoria spiegherebbe perché certe persone che conducono una vita amena e spiacevole, in regressione si vedono come persone ricche e importanti; semplicemente per compensazione psicologica.
4)Teoria della gelificazione dei ricordi di chi si è stati: si basa sulla teoria dei memi e spiega che durante la regressione si otterrebbero elementi ereditari di natura mnemonica riguardo esperienze passate. Quest’ottica serve per creare connessioni logiche tra la storia del cliente e quella di altri suoi familiari (se non coi genitori magari con nonni o bisnonni, coi quali riconoscersi), che venga supportata scientificamente.
5)Teoria degli universi paralleli: ritiene che in regressiva possano emergere ricordi che appartengano al proprio doppio esistente in un universo parallelo (che non è un altro universo esterno a questo). Questa teoria può essere utile per disidentificare il soggetto con ciò che ha “ricordato”, però per fargliela accettare ci vuole un po’ di tempo.
6)Teoria della reincarnazione: ritiene che in regressiva possano emergere ricordi di una propria vita passata, e che quindi tramite essi si possano sbloccare traumi “karmici” che hanno riversato il loro influsso negativo sulla vita attuale.
7)Teoria del ricordo collettivo: spiega che in regressiva possono emergere memorie provenienti dall’inconscio collettivo. Se provengono da una collettività diversa dalla propria, la spiegazione può rimanere plausibile in base alla teoria dei campi morfogenetici.

domenica 4 agosto 2013

Esorcismi e demoni (Papa Francesco esorcista in diretta)



L'esorcismo è un sacramentale, una forma di Preghiera Pubblica e Solenne che si fa in nome e con l'autorità della Santa Chiesa, per mezzo di un sacerdote per l'appunto esorcista che abbia ricevuto un espresso mandato dal vescovo, o per mezzo del vescovo stesso (tutti i vescovi sono esorcisti), al fine di per liberare persone, oggetti e case dall’influenza o dalla possessione diabolica, ossia dall'azione straordinaria del maligno, e sottrarre così i soggetti e/o gli oggetti dal suo dominio.

Papa Francesco la Domenica di Pentecoste si è reso protagonista di un esorcismo in diretta televisiva 
il rituale dura circa 15/20 minuti, qui siamo di fronte a una brevissima preghiera. A meno che il Papa non abbia pronunciato direttamente la formula ‘Io ti esorcizzo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”. In questo caso, trattandosi del Papa, Vicario di Cristo, potrebbe aver liberato la persona già in pochissimi secondi.
Del resto, si spiega, il potere di esorcizzare è gerarchico e il Papa, in quanto capo della Chiesa cattolica e vescovo di Roma, possiede il potere carismatico di più grande efficacia, per cui anche una «semplice» preghiera di liberazione potrebbe avere una forza molto più profonda contro le possessioni diaboliche.
Del resto, papa Francesco, dal momento in cui è salito al soglio pontificio, ha spesso fatto riferimento, nelle omelie e nei discorsi, alla presenza concreta di Satana, presenza che bisogna saper combattere. Ed è un fatto appurato che numerosi pontefici hanno ingaggiato lotte personali con il diavolo.
Giovanni Paolo II ad esempio è stato sempre un fiero sostenitore della lotta a Satana denunciando la sua azione malefica tra gli uomini. Per molto tempo si era avuto solo un vago indizio, ma non se ne aveva conferma, delle qualità di esorcista di papa Wojtyla. Si era diffusa la notizia, negli anni Novanta, di una donna dai sintomi inquietanti che gli si era avvicinata nel corso di un' udienza generale.

Fonti vaticane avevano allora affermato che il Pontefice aveva fatto «qualcosa», evitando però di precisare se avesse compiuto o no un vero e proprio esorcismo. Poi lo scomparso arcivescovo francese Jacques Martin, ex prefetto della Casa pontificia, in un libro di memorie postumo, nel 1993, riferisce di come papa Wojtyla abbia scacciato Satana dal corpo di una donna vittima di possessione diabolica.
Ma chi sono o cosa sono i demoni che si impossessano dei corpi?


Per descrivere i demoni, la Bibbia ricorre a immagini animalesche e mostruose: in Apocalisse 16:13, per esempio, si parla di "tre spiriti immondi, simili a rane". È probabile che anche le creature descritte in Apocalisse 9:1-12 che escono dall'Abisso, guidate da un angelo decaduto chiamato Apollion, siano demoni. Esse sono chiamate "locuste" ma il loro aspetto è simile a quello di cavalli con facce umane, capelli da donna, denti come quelli del leone, corazze di ferro, ali e code come quelle degli scorpioni, ognuna con un pungiglione.
Un demone è un essere soprannaturale, spirito o forza capace di influenzare le vite umane. I demoni hanno avuto spazio nelle tradizioni di molte religioni e appaiono anche nella mitologia e nella letteratura. Molte religioni, per cacciare demoni che infestano luoghi o persone, contemplano pratiche di esorcismo, compiute di solito da una persona a esse preposta. Lo studio dei demoni è chiamato demonologia.
La credenza negli spiriti maligni, e nella loro capacità di influenzare la vita delle persone, risale alla preistoria: spiriti malvagi o demoni erano gli spiriti degli antenati che arrecavano dolore ai vivi. Gli adepti del culto degli antenati, cercavano di influenzare l'azione degli spiriti buoni e cattivi. Alcuni popoli antichi, tra i quali gli Egizi e i Babilonesi, credevano che tali spiriti controllassero le funzioni corporali e che i demoni provocassero malattie.


Gesù disse: "Ecco, io vi ho dato il potere di camminare sopra serpenti e scorpioni e su tutta la potenza del nemico; nulla potrà farvi del male" (Luca 10:19)"serpenti e scorpioni" qui indicano i demoni, che evidentemente somigliano nel carattere a tali animali.
I farisei e Gesù stesso chiamano Satana, capo dei demoni, "Belzebù", che significa letteralmente "signore delle mosche" o "signore degli insetti" (Matteo 12:24,27). Ci sono infatti delle analogie tra i demoni e gli insetti, in quanto i demoni seminano disordine, impurità, malessere, malattie e morte, anche se ne ignoriamo spesso l'attività. Milioni di persone soffrono di malaria, ma per secoli ne era ignota la causa. Poi si è scoperto che questo flagello è provocato dalla puntura di una zanzara. I demoni sono come questi piccoli insetti che a volte ci pungono senza che nemmeno ce ne accorgiamo.


Essi sono esseri personali (Giudici 9:23; 1° Samuele 18:9-10). Per essere "persona" non è necessario possedere un corpo fisico, ma essere un'entità vivente, dotata di intelligenza, volontà, emozioni, sentimenti, desideri, capace di parlare, vedere e udire. I demoni hanno tutte queste prerogative, perciò essi sono a tutti gli effetti degli esseri personali. Essi:
  • hanno intelligenza (1° Timoteo 4:1; 1° Re 22:22-24; Atti 16:16) e una sapienza perversa, come quella di Satana. Sono in grado di formulare dottrine, per mezzo delle quali riescono a ingannare molti uomini e anche dei credenti.
  • possono vedere, parlare e udire (Marco 5:6-9): fanno sentire la loro voce attraverso la persona nella quale sono entrati.
  • hanno desideri e una volontà"Ritornerò nella mia casa da dove sono uscito...""E i demoni lo pregavano dicendo: `Se tu ci scacci, mandaci in quel branco di porci'" (Matteo 8:31), (Matteo 12:43-45).
  • hanno delle emozioni"Gli spiriti immondi uscivano da molti indemoniati, mandando alte grida" (Atti 8:7), segno di forti emozioni di paura, terrore e angoscia. Un demone disse a Gesù: "Io ti scongiuro, in nome di Dio, di non tormentarmi" (Marco 5:7). Anche la sensazione del tormento è un'emozione. "Anche i demoni lo credono e tremano" (Giacomo 2:19).
  • Tra di loro esistono vari gradi di malvagità"Allora... prende con sé altri sette spiriti peggiori di lui..." (Matteo 12:45).
  • Tra di loro esistono vari gradi di potenza e di resistenza verso coloro che cercano di cacciarli: "Questa specie di spiriti non si può fare uscire in altro modo che con la preghiera" (Marco 9:29). Non è sempre necessario pregare e digiunare a lungo per cacciare i demoni, ma soltanto quando ci si trova di fronte a una certa "specie di demoni", quelli più forti e potenti.

Vediamo ora in pratica cosa sono le preghiere di esorcismo


Rito di Esorcismo con approvazione ecclesiastica.


SALMO       (Si recita in piedi)


Che Dio si faccia avanti ed i suoi nemici saranno dispersi:
e fuggano davanti a Lui coloro che lo odiano.
Come svanisce il fumo, svaniscano pure essi;
come la cera fonde nel fuoco, così periscano i peccatori davanti a Dio.
D. Ecco la Croce del Signore, fuggite potenze nemiche.
R. Vinse il leone della tribù di Giuda, il discendente di Davide.
D. Che la tua misericordia, Signore, sia su di noi.
R. Come noi abbiamo sperato in te.
Noi ti esorcizziamo, spirito immondo, potenza satanica, invasione del nemico infernale, legione, riunione e setta diabolica; in nome e potere di nostro Signor Gesù 
+ Cristo sii sradicato dalla Chiesa di Dio e dalle anime riscattate col prezioso Sangue del divino Agnello +. D'ora innanzi non osare più, perfido serpente, ingannare il genere umano, perseguitare la Chiesa di Dio né scuotere e crivellare, come frumento, gli eletti di Dio.
Te lo comanda l'altissimo Dio, al quale, nella tua grande superbia, presumi essere simile.
Te lo comanda Dio Padre 
+ ; te lo comanda Dio Figlio + ; te lo comanda Dio Spirito Santo +.
Te lo comanda il Cristo, Verbo eterno di Dio fatto carne 
+, che per la sua salvezza della nostra razza perduta, per la tua gelosia, "si è umiliata e resa obbediente fino alla morte".
Te lo comanda il segno della Croce 
+ il potere di tutti i misteri di nostra fede Cristiana.
Te lo comanda la potente Madre di Dio, la Vergine Maria
+ che dal primo istante della sua immacolata Concezione per la sua umiltà ha schiacciato la tua testa orgogliosa. Dunque, Dragone maledetto, e tutta la legione diabolica noi ti scongiuriamo per il Dio + vivo, per il Dio + santo: cessa d'ingannare le umane creature e di versare su di loro il veleno della dannazione eterna; cessa di nuocere alla Chiesa e di mettere lacci alla sua libertà. Vattene, Satana, inventore e maestro d'inganni, nemico della salvezza dell'uomo. Cedi il posto al Cristo, cedi il posto alla Chiesa.
Umiliati sotto la potente mano di Dio, trema e fuggi all'invocazione fatta da noi del santo e terribile Nome di Gesù che fa tremare l'inferno, cui le virtù dei cieli, le Potenze e le Dominazioni sono sottomesse, che i Cherubini e i Serafini lodano incessantemente dicendo: "Santo, Santo, Santo è il Signore, il Dio delle Armate".
Dalle insidie del diavolo liberaci, o Signore.




ESORCISMO DI LEONE XIII 

CONTRO SATANA E GLI ANGELI RIBELLI
In nómine Patris et Fílii et Spíritus Sancti. Amen. 
Ad S. Michaëlem Archangelum precatio 
Prínceps gloriosíssime cœléstis milítiæ, sancte Michaël Archángele, defénde nos in prœlio advérsus príncipes et postestátes advérsus mundi rectóres tenebrárum harum, contra spirituália nequitiæ, in cœléstibus.
Veni in auxílium hóminum: quos Deus ad imáginem similitúdinis suæ fecit, et a tyránnide diáboli emit prétio magno.
Te custódem et patrónum sancta venerátur Ecclésia; tibi trádidit Dóminus ánimas redemptórum in supérna felicitáte locándas.
Deprecáre Deum pacis, ut cónterat sátanam sub pédibus nostris, ne ultra váleat captivos tenére hómines, et Ecclésiæ nocére.
Offer nostras preces in conspéctu Altíssimi, ut cito anticipent nos misericórdiæ Dómini, et apprehéndas dracónem, serpéntem antíquum, qui est diábolus et sátanas, et ligátum mittas in abyssum, ut non sedúcat ámplius gentes. 

Exorcísmus
In nómine Iesu Christi Dei et Dómini nostri, intercedénte immaculata Vírgine Dei Genitríce Maria, beáto Michaële Archángelo, beátis Apóstolis Petro et Paulo et ómnibus Sanctis, (et sacra ministérii nostri auctoritáte confisi), ad infestatiónes diabólicæ fraudis repelléndas secúri aggrédimur. 




L'esorcismo di Papa Francesco


La storia della persona esorcizzata da papa Francesco - Angelo, messicano diMichoacan, ha 43 anni e due figli. Una famiglia come tante altre se non fosse che, ogni tanto, l'uomo cade in preda dei demoni che albergano in lui. Lui stesso racconta la sua storia: quattro spiriti maligni si sono impossessati del suo corpo all'età di 14 anni e lì sono rimasti. A niente è servito l'aiuto di 12 preti esorcisti, compreso padre Gabriele Amorth, che hanno tentato a più riprese di liberarlo dagli spiriti maligni. Il verdetto era stato: Angelo soffre di un caso di possessione diabolica insanabile. Poi l'incontro, quello con il Santo Padre, di settimana scorsa: le mani sulla nuca, le parole quasi sibillate mentre l'uomo si abbandonava inerme sulla sua sedia a rotelle.

"Adesso sono salvo" - Adesso Angelo è tornato a camminare sulle sue gambe, sta bene e racconta come quella terribile possessione sia iniziata: "È stato nel 1999 ero su un autobus, di ritorno da Città del Messico. Ho sentito come una forza entrare nell’autobus. Non la vedevo, ma la percepivo. Si è avvicinata e si è fermata di fronte a me. A un tratto ho sentito come una pugnalata al petto, mi sentivo come se mi dovesse aprire le costole". Inizialmente Angelo credeva si trattasse di un attacco cardiaco ma la verità era ben diversa. Pian piano la sua salute è iniziata a peggiorare: cadeva improvvisamente in stato di trance e sentiva la pelle come bugata da mille aghi: "Mi dicevano che parlavo in altre lingue. Nessun medico riusciva a spiegarmi cosa mi succedeva. Ho fatto test, radiografie, analisi… Ma nessuno è mai riuscito a darmi una spiegazione".

La negazione - La liberazione è avvenuta di fronte alle telecamere di tutto il mondo e ha scatenato non poche polemiche. Il Vaticano ha però negato l'esorcismo dichiarando che si trattava semplicemente di una preghiera. A raccontare l'altra versione è stato inizialmente Padre Juan Rivas, sacerdote messicano che ha accompagnato Angelo in piazza San Pietro: "Il Papa ha salutato Angelo, lui gli ha baciato l’anello e in quel momento è caduto in trance. Gli ho detto che questa persona aveva bisogno della sua benedizione, che aveva subito più di dieci esorcismi. Allora lui gli ha posto le mani sulla testa e a quel punto abbiamo sentito un rumore terribile, come il ruggito di un leone. Tutti quelli che si trovavano lì lo hanno udito perfettamente. Anche il Papa lo aveva sentito, così come gli uomini della sua scorta e una ragazza che era poco distante da noi. Angelo ha annuito lentamente, dicendo che la preghiera del Papa era stata molto buona"


Come la cultura esoterica orientale interpreta questi fenomeni Bisogna ricordarsi che la pratica Magica non è fede religiosa, ma un mezzo per risolvere alcuni problemi causati dalle religioni stesse. I Geni, gli Elementari, le larve, gli enti disincarnati ristagnanti nella zona Astrale, non sono che il risultato di un condizionamento religioso.
Sappiamo molto bene che queste energie sono nate in seno alla varie Religioni, si sono evolute e hanno acquisito quelle regole che l'essere umano ha imposto.
Nell'astrale niente è prodotto senza il contributo della volontà umana, per questo se vogliamo allontanare da una casa un'entità, o una larva, oppure un ente legato alla materia, bisogna agire con la stessa tecnica con cui l'energia si è creata. I Geni Cristiani bisogna combatterli con riti cristiani, gli Elementari bisogna combatterli con l'energia psichica dell'uomo, gli Eoni con le forze della natura, gli Elementari con l'amore.
Noi occidentali legati ad una matrice cattolica bisogna improntare una difesa con riti Cattolici. La Chiesa non riconosce eventi fisici legati al mondo etereo, dove l'odio, l'amore, la paura prende forma, per essere poi ritrasmessi sul piano materiale e precisamente sull'essere umano.
Certi fenomeni avvengono perché la volontà di un individuo indirizza il pensiero con forza al di fuori della sua aura. Tale pensiero si associa per affinità ad altri creando sul piano etereo un'energia che in circostanze particolari interagisce con il piano evolutivo procurando all'essere umano molti disturbi. 







sabato 3 agosto 2013

Entità oscure, materia oscura




Sappiamo che esiste  una materia oscura, costituisce quasi il 90% della materia dell’Universo, anche se è invisibile, composta, si presume, da particelle “oscure”, cioè ancora non rilevabili dagli strumenti. Per questo, qualche scienziato ha cominciato a pensare che, accanto al plasma “ordinario”, possa anche esistere un tipo speciale di plasma, il dark plasma o plasma oscuro, un plasma fatto di particelle “oscure”.

Questa teoria, che ha preso il nome di Dark Plasma, sostiene appunto l’esistenza di un plasma “oscuro”. Occorre prima di tutto riflettere sul fatto che la materia oscura potrebbe essere presente intorno e all’interno del nostro Sistema Solare e, in particolare, intorno e dentro la stessa Terra. Di fatto, non esistono ragioni valide per pensare il contrario! La ricerca scientifica dimostra che, in effetti, il Sole e il Sistema Solare sembrano essere sotto l’influenza gravitazionale della materia oscura. La stanza in cui ora vi trovo potrebbe esser piena di materia oscura, senza che ne siate minimamente consapevoli.
Ora, possiamo chiederci:
che parte possono aver avuto o magari ancora hanno la materia oscura e il suo dark plasma nella nostra vita quotidiana? 

Possono, la materia oscura e il suo dark plasma, modificare il nostro destino? E come?
Viviamo immersi in una dark atmosfera?

Nell’ipotesi che la materia oscura sia presente sulla Terra nelle dimensioni supposte e che abbia avuto un ruolo nella nascita della vita e sulla sua evoluzione e perfino nel sorgere della coscienza, allora ha senso parlare di una dark biosfera, cioè di un mix di entità biologiche così come le conosciamo e di entità fatte di materia oscura. 
E questa dark biosfera potrebbe avere un qualche collegamento, ancora ignoto, che la rende più o meno simile in tutto l’Universo, dalla Terra alla galassia più lontana. La geologia afferma che la comparsa della vita sulla Terra sia stata pressoché immediata: essa era già presente quando le condizioni climatiche del pianeta erano apparentemente proibitive. Come è stato possibile? Forse qualcuno o qualcosa ha “seminato” la vita sulla Terra? Questo ruolo può esser stato giocato dalla materia oscura e dal dark plasma? E se sì, in che modo?
Come non pensare che certe malattie che sembrano comparire all’improvviso, certe infezioni, certi virus, certe epidemie misteriose, certe pandemie di cui fino a ieri non si sospettava neppure l’esistenza, certe malattie "psicosomatiche" non siano causate da queste entità oscure? Se così fosse, allora gli studiosi più avanzati nello studio degli alieni, non sarebbero né gli scienziati del SETI, né gli ufologi, ma medici e biologi. Malattie dallo spazio? Portate dalla materia oscura e/o dal dark plasma? Un’ipotesi allarmante e inquietante, ma per niente folle.
Non solo, ma qui, in mezzo a noi coesistono forme di vita basate sulla materia oscura. Poiché non sappiamo nulla della chimica della materia oscura, non si può escludere la possibilità di vite basate su una chimica diversa da quella che conosciamo, dai microbi alle balene. Una chimica basata sul carbonio. Queste forme di vita sarebbero molto diverse in scala, per la struttura e per l’intelligenza dalle forme di vita basate sul carbonio, ancor più diverse da quanto può essere un microbo da una balena.
Ma forse queste esotiche forme di vita, non stanno in qualche lontanissimo pianeta a migliaia di anni luce dalla Terra. Esse sono proprio qui, sulla Terra, intorno a noi e lo sono sempre state … Ma, essendo fatte di materia oscura (cioè invisibile) noi non le abbiamo mai viste! Di più: esistono da sempre entità “al dark plasma” che in modi ancora da investigare hanno influito ed influiscono sulla vita dell' umanità intera.

Che cos'è la Magia e come funziona



Che cos'è la Magia e come funziona?

La Magia è l'Arte di Usare il Potere! 
(Don Juan - A Scuola dallo Stregone - Carlos Castaneda)


"La Magia non è superstizione, la Magia è la natura del mondo. Il mondo non è logico né razionale, è magico,
ed esiste un legame stretto tra tutto ciò che accade.Tutti gli eventi sono connessi tra loro, sono uniti;
il tempo non è lineare, gli effetti a volte si producono prima delle cause, alcune cose sono inspiegabili … non siamo in grado di capire il settanta percento del mondo, ci resta ancora molto da imparare ... La realtà è miracolosa, è magica. Segue principi che non sono scientifici. La realtà non è scientifica.
La magia cerimoniale opera sull’inconscio. Parlo dell’inconscio della realtà, non del mistero inconscio. Nel suo mistero, la realtà mostra che esiste un inconscio personale, uno familiare, uno di gruppo, uno del pianeta, uno dell’universo.. questa è la realtà. Il mondo è sia quello che è palese, sia quello che non lo è. Il mondo è sia ciò che è, sia ciò che non è.

Il mondo è sia la possibilità evidente sia le infinite possibilità occulte L.e antiche tradizioni ci tramandano che i riti magici venivano effettuati in passato per svariati motivi. Solitamente essi avevano lo scopo di aiutare l'uomo a superare i suoi limiti e riuscire a trovare risposte a domande che altrimenti non avrebbe mai potuto affrontare da solo. 
L'arte magica fa uso di numerosissimi riti anche molto potenti e di grande effetto e che possono perseguire scopi differenti. Generalmente si possono dividere in base alla loro natura in riti di magia bianca, rossa e nera a seconda appunto se perseguono ideali buoni o malvagi. 
A fare la differenza nelle discipline esoteriche sono appunto le intenzioni. Ad esempio esistono i riti magici d'amore, che vengono in soccorso a chiunque abbia bisogno di un aiuto in questo campo. 

Un rito può funzionare se si possiede abbastanza Potere Personale per azionarlo, oppure deve essere connesso a un Egregore o ad un  Alleato Invisibile (Entità).  
Anche questi due ultimi comunque necessitano un minimo di Potere Personale, per entrare in funzione, l'unica differenza è che l'energia prevalente viene da una fonte sussidiaria. 
Accendere candele e incensi non ha nulla di magico se non ci si mette in contatto con la mente profonda e questa la si attiva attraverso Iniziazioni. 
Anche molte Iniziazioni oggigiorno sono ridicole, perché solo apparenti. 
Si eseguono come pappagalli procedure senza nessuna vera consapevolezza del loro significato. 
Per poter agire in modo esoterico occorre aver aperto prima un contatto con le Forze Invisibili. 



Due rituali esoterici per trovare la serenità in amore:
1 Accendete una candela a forma di rosa, possibilmente con l'aroma del fiore e di colore rosa, colate parte della cera sciolta, con la candela ancora accesa, su dei petali di una rosa recisa da sette giorni. Inserite il tutto in un sacchetto di seta rossa e portare con se.
2 Accendete una candela alla rosa nella propria camera da letto, colate parte della sua cera su una corniola e parte su un foglio rosa sul quale successivamente inciderete il vostro desiderio, chiudete il tutto in un sacchettino di seta rossa e portatelo con voi.
Per invocare un'antica divinità (rito magico molto antico, conosciuto in Irlanda fin dal tempo dei Celti, era usato dalle druidesse per i loro riti evocatori.):
Accendete un fuoco all'aperto, buttate tra le fiamme delle foglie di lauro, sambuco, quercia, agrifoglio e vischio. con un bastone di legno rimestate nel fuoco, come se fosse  un calderone. Sedetevi ed attendete, all'avvicinarsi della Divinità sentirete un freddo particolare alla schiena. Chiedetegli senza paura ciò che desiderate.