domenica 24 febbraio 2013

Spiritismo



Lo Spiritismo è una scienza che tratta della natura, dell'origine e del destino degli Spiriti e dei loro rapporti con il mondo corporeo.Lo Spiritismo è una filosofia perché, a partire dai fenomeni spiritici dà un’interpretazione alla vita, rispondendo alle domande: “da dove vengo”, “perché sono nel mondo”, “dove andrò dopo la morte”. Tutte le dottrine che danno un’interpretazione alla vita, una visione propria del mondo, è una filosofia. 
Le riunioni spiritiche o medianiche  si basano solitamente su tre fasi atte a mantenere l’unità fra i livelli della persona: dapprima si praticano alcuni esercizi e tecniche di rilassamento che agiscono sulla sfera corporea; segue una meditazione a carattere psicologico dove però non sono assenti elementi spirituali; e finalmente si giunge alla comunicazione dei messaggi ricevuti  delle entità. 


Tra le più note tecniche utilizzate dagli spiritisti troviamo:
  • La tecnica dei colpi battuti (linguaggio dei colpi, tiptologia), che rappresenta una sorta di linguaggio in cui lo spirito comunica mediante particolari sequenze di colpi che determinano la formazione di parole e frasi di senso compiuto. Essendo una metodologia alquanto complessa e lenta è stata quasi del tutto abbandonata dagli spiritisti.
  • Il tavolino girevole, attorno al quale si dispongono il medium ed i partecipanti toccandoci le mani e creando una sorta di catena. Sovente il tavolo inizia a girare, agitarsi, dondolare, levitare, e tramite una gamba batte dei colpi al suolo usando un tipo di comunicazione simile a quella dei colpi battuti. Altre volte il tavolino rimane fermo e lo spirito evocato si manifesta tramite il medium o qualcuno dei presenti che ne subisce l'invasione o la possessione.
  • Il pendolino (radiestesia), in cui lo spirito evocato comunica tramite un pendolino o un oggetto simile appeso ad un filo. Le risposte avvengono tramite l'oscillazione del pendolino in una direzione oppure tramite la rotazione in senso orario o antiorario.
  • Il channeling 
    Sicuramente la forma di Channeling più famosa
     è quella della seduta spiritica, dove vi è una 
    medium, che agisce come intermediario. 
    La medium comunica con il proprio spirito
     guida, il quale provvederà a comunicare
     con lo spirito richiesto dai partecipanti 
    della seduta. 
    Questa doppia intermediazione
     (richiedente-medium-spirito 
    guida-spirito richiesto) avviene in 
    quanto sembra che comunicare direttamente 
    con lo spirito richiesto possa essere molto 
    pericoloso per il medium, in quanto 
    la canalizzazione potrebbe risultare ostile per
     quest'ultimo.

    viene utilizzato anche dal punto di vista spirituale, 
    dove la persona riesce a canalizzare il proprio io,
     e quindi comunicare con il proprio sè 
    spirituale, e le proprie Guide Interiori.
     Coloro che hanno sperimentato questo tipo 
    di channeling, riferiscono che sia un esperienza 
    "curativa" che aiuta nel percorso di crescita 
    ed evoluzione spirituale, in modo da raggiungere
     quello stato di armonia ed equilibrio interiore 
    proprio del nostro essere.

  • La scrittura medianica (scrittura automatica), viene fatta sia in gruppo (indiretta) che da soli (diretta). Nel secondo caso il medium avverte al braccio una sorta di scossa e la mano comincia a scrivere da sola, indipendentemente dalla volontà, parole e frasi che il medium non conosce e con una calligrafia non sua. Esistono alcune varianti di questa tecnica che sono la "pittura medianica" e la "musica medianica". In entrambi i casi le capacità espressive sono avulse dal reale contesto cognitivo della persona.
  • La pneumatografia, in cui viene chiesto al defunto di scrivere il suo messaggio in un foglio di carta collocato sopra la sua tomba o una sua fotografia.
  • Viene definita con il il nome di Metafonia ( o psicofonia ) la captazione, mediante l'uso di un registratore o anche della radio, di parole e frasi di senso compiuto, non provenienti dall’ambiente circostante, o dalle emittenti radiofoniche e che si suppone provengano dal mondo ultraterreno. 
    La radio si può utilizzare sintonizzandosi ( in SW ) su emittenti straniere e registrando le frasi su un nastro, per poi riascoltarle : se la sperimentazione riesce, si possono udire, al riascolto, parole e frasi      in lingua italiana, coerenti con le domande poste e comunque significative. 
  • Il cartellone alfabetico (Ouija), molto utilizzato oggigiorno e venduto come gioco, consiste in un cartellone in cui sono segnate le lettere dell'alfabeto ed i numeri da 0 a 9 e sul quale viene posto un bicchiere, un piattino o una moneta. Alle domande dei partecipanti, le dita poggiate sul bicchiere vengono dirette verso le lettere e i numeri per formare parole e frasi.
  • -

Nessun commento:

Posta un commento