martedì 2 luglio 2013

Simboli, simbologia e simbolismo



SIMBOLOGIA: Con questo termine si definiscono:
1) l'insieme delle relazioni e delle interpretazioni di un dato simbolo;
2) l'insieme dei simboli caratterizzanti una tradizione;
3) la scienza positiva fondata sull'esistenza dei simboli, la loro storia, le loro leggi.
SIMBOLISMO: Con questo termine si definiscono:
1) la scienza speculativa fondata sull'essenza dei simboli e le relative conseguenze normative;
2) una scuola teologica, filosofica od estetica secondo la quale i testi religiosi e le opere d'arte sono espressioni simboliche del sentimento e del pensiero soggettivo;
3) la capacità di un'immagine o di una realtà di servire da simbolo.
SIMBOLICO:
1) Per Freud è l'insieme dei simboli di significato costante ritrovabili nelle varie produzioni dell'inconscio.
2) Per Lacan è uno dei tre registri essenziali nel campo della psicanalisi, assieme al reale e all' immaginario, inteso come ordine simbolico che struttura la realtà interumana.
Il simbolo è il cuore della vita immaginativa; rivelando i segreti dell'inconscio, ci porta alle motivazioni più nascoste delle nostre azioni.
Esso traduce lo sforzo dell'uomo per decifrare il proprio destino.
La percezione del simbolo è personale nel senso che procede dalla persona nella sua interezza.
Il simbolo sintetizza in un'espressione sensibile tutte le influenze dell'inconscio e della coscienza e le forze istintuali e spirituali sia in conflitto che armonizzanti.





Il Cerchio

image

Il cerchio rappresente la completezza, l'unità, l'infinità, il ciclo che si ripete continuamente, la perfezione, il tutto. Rappresenta anche l'elemento "Spirito". In magia è uno degli strumenti più potenti per il mago, all'interno di esso nessuna entità può entrare se non in seguito al permesso conseguito dal mago. "“... confine che gli Dei non possono oltrepassare, che non può essere spezzato, che nè Dio nè uomo può ignorare" (da un'iscrizione su un'antica tavoletta Babilonese). Il Cerchio ha anche un potere protettivo al di fuori dell'utilizzo in Magia come area rituale.

Il Triangolo

image

Il triangolo si riferisce alle varie triadi (la trinità, la triplice Dea...). E' l'unica figura formata la linee a cui tutte le figure possono essere ridotte, inoltre tutti i poligoni sono suddividibili in triangoli. Con un'occhio al centro rappresenta l'onniscienza di Dio, in nero rappresenta saturno. Inoltre rachiude anche i tre principi alchemici: Sale, Zolfo, Mercurio.

Il Quadrato

image

Rappresenta la stabilità e l'uguaglianza. Rappresenta Giove e la realizzazione degli elementi nella forma Materiale. Inoltre racchiude tutte le potenze quaterniarie universali (i quattro elementi, le quattro direzioni cardinali, le quattro stagioni...)

Il mumero quatto
Si tratta del più perfetto tra i numeri, essendo la radice degli altri numeri e di tutte le cose. Esso rappresenta la prima potenza matematica, e la virtù generatrice da cui derivano tutte le combinazioni. È l’emblema del moto e dell’infinito, rappresentando sia il corporeo, il sensibile, sia l’incorporeo. Il Quattro è scomponibile in 1 + 3, la monade (l’uno) ed il triangolo, e simboleggia l’Eterno, e l’uomo che porta in sé il principio divino. Il quaternario era il simbolo usato da Pitagora per comunicare ai discepoli l’ineffabile nome di dio, che per esso significava l’origine di tutto ciò che esiste. 



Nessun commento:

Posta un commento